Per info contattaci al (+39) 392 5501073

 

IL QUARANTENNALE DEL GAF 

   Domenica 18 maggio 2014 presso il campo volo di Forlì, si è svolta la manifestazione per celebrare il quarantennale della fondazione del Gruppo Aeromodellisti. Sono infatti passati esattamente 40 anni dalla primavera del 1974 durante la quale un gruppo di fondatori ufficializzò di fatto il gruppo aeromodellisti, conferendo ad esso ed alla passione dei soci di allora una vera e propria identità. In realtà gli aeromodelli a Forlì volavano già da almeno altrettanti 40 anni, ma ciò che successe prima del '74 fino ad arrivare a ritroso agli anni 30 è un'altra storia.
 
   La manifestazione del 18 maggio è stata un grande successo grazie all'altissima partecipazione di piloti e di pubblico e grazie anche alle buone condizioni meteo.
 
   Vista la particolare occasione, si è cercato di rintracciare il maggior numero possibile di soci appartenuti al passato del gruppo e così si sono potuti rincontrare personaggi di ieri che diedero un contributo in attività sportive e direzionali o semplici appassionati che fecero parte della storia di questo grande gruppo. A tale proposito, in occasione del suo discorso, il presidente ha voluto ricordare fra gli altri personaggi storici la figura del prof. Augusto Mambelli, vero padre fondatore del gruppo, primo presidente di esso e soprattutto insostituibile ed indimenticabile guida per tutti gli aeromodellisti che lo conobbero. 
 
   La giornata si è svolta in un clima particolarmente amichevole e familiare. Oltre ai vecchi soci si sono incontrati sul campo i soci odierni oltre che a quelli dei gruppi aeromodellisti vicini come quello di Bologna, Ravenna, Cesenatico e Rimini.
   
   Nutrita anche la partecipazione di appassionati provenienti da diverse città d'Italia facenti parte del Fly Cinghial Club e del Vario Team. I modelli che si sono potuti ammirare sia a terra che il volo erano veramente superbi e di altissimo livello e sono stati pilotati con maestria dai loro proprietari.
 
   Questa situazione ha conferito alla giornata il sapore di una vera e propria manifestazione di alto livello. Complice di questa riuscita è stata anche la splendida cornice logistica del campo volo in perfette condizioni e da un'attenta organizzazione.
 
   Come nota tecnica c'è da segnalare che fra i modelli presenti la grande maggioranza era costituita da modelli jet a turbina e a ventola elettrica e la quasi totale assenza di maxi modelli da 3D, fatto questo che ha evidenziato una tendenza all'avvicinamento da parte di molti piloti verso i jet viste le condizioni d'acquisto relativamente più abbordabili oggi rispetto a ieri di una motorizzazione a turbina.
 
   Per gli aeromodellisti di Forlì è stata una memorabile e storica giornata che ha dimostrato che il loro gruppo può sostenere situazioni di spessore pari a questa o addirittura superiore e che tramite l'organizzazione di eventi come questi si deve continuare a perseguire l'intento di sviluppare e divulgare maggiormente la cultura aeronautica, di cui spesso il primo approcio da parte di nuovi appassionati è proprio l'aeromodellismo. 

 
 
 
 

Accesso Utenti